Crea sito

Una esortazione per i troll ucraini: pensate alla vostra sicurezza, prima di tutto!

Dopo l’ennesimo cancellamento dei post del solito troll ucraino ( non filoucraino) devo fare una importante comunicazione.
Cari troll ucraini pensate prima di tutto alla vostra sicurezza.
Posso capire che le allucinazioni a cui siete stati sottoposti fin da piccoli vi facciano credere ad una nazione di fatto inesistente, l’Ucraina, composta da territori e persone molto diverse le une dalle altre.
Differenze politiche, religiose e sociali praticamente insormontabili, alla base dei problemi attuali, guerra civile compresa.
Posso anche capire quelli che credono ancora nell’esistenza del nemico comunista, quando di fatto neanche in Russia esiste più, con gli attuali leader del partito comunista russo che strizzano l’occhio agli americani, in cerca di appoggio e finanziamenti.
Detto questo arriviamo alla realtà.
Una guerra che ha portato alla morte non di migliaia , ma di decine di migliaia di persone.
Tante, tantissime persone sparite nel territorio controllato dalla giunta golpista, oppositori politici uccisi a decine e altri, tantissimi altri, spariti nel nulla.
Ora chi conosce gli slavi sa che le loro passioni sono forti, e durano nel tempo, così come i rancori.
Sparizione chiama sparizione, e sangue chiama sangue, e per molto tempo.
Per cui vi prego, cari trollini, che urlate invettive e raccontate le balle che vi hanno insegnato a credere, come fossero una verità assoluta.
Pensate alla vostra sicurezza, nascondete accuratamente il vostro nome e la vostra identità, e fate di tutto per non essere identificati.
Ricordate cosa è successo ai partecipanti del massacro di Odessa, i media russi e quelli ucraini non ne parlano, ma terribili liste con foto, indirizzi e nomi sono stati pubblicate sui social, facebook e Vkontakte compresi, anche in Italia, per chi sapeva cercare.
Dove sono adesso queste persone?
Molte sono sparite nel nulla, altri sono morti in misteriosi incidenti, e altri ancora sono stati uccisi, Anche molte della ragazze , povere sciocche che hanno riempito le bottiglie molotov  ridendo, hanno fatto una brutta fine.
Non solo in Ucraina, ma anche all’estero, anche gente che ha cambiato nome e usato documenti falsi.
Quando lo stato non c’è più, preso da un vortice di incompetenza e corruzione, la legge non esiste, non si fa mandare una lettere dall’avvocato o si fa una denuncia come nei paesi civili, si sta zitti e si agisce ognuno per conto suo.
Ogni persona che viene rapita di notte dai servizi e dai battaglioni nazisti, che non torna più, alimenta odio.
Ogni persona uccisa e abbandonata in un fosso, alimenta rancore.
Odio e rancore che si accumulano nei loro amici e parenti, gente che sta zitta e aspetta la sua , di occasione, magari anche dopo decenni.
Un governo di Pazzi che stila una lista lunghissima di sostenitori dei “russi”, centinaia di migliaia di persone, che vengono minacciate e vessate.
E costoro che creano le loro, di liste, e aspettano.
Per cui , vi prego, scrivete pure quello che volete, vomitate pure il vostro veleno, ma pensate alla vostra di pelle.
Vi prego, siete stupidi, fanatici  e senza cultura, ma siete giovani, e meritate anche voi di vivere la vostra vita.
Anche una piccola vita miserabile e insignificante come la vostra.
Non è un gioco, tante gente è morta, e ogni giorno altri continuano a morire.

Quando cancello i vostri post non lo faccio per me, ma per voi, per la vostra sicurezza.

Ok?

Ti potrebbe interessare anche...