Crea sito

Speciale Nuova Terra Dei Pazzi: una modesta proposta per salvare il pianeta.

“Ogni minuto nasce un coglione, e i sostenitori del governo marrone-marrone crescono di una unità”. Parole senz’altro da incidere nella pietra, sono le reazioni del nostro beneamato Profeta Machete, che il suo braccio non perda mai la forza. Solo la formazione di un siffatto governo lo ha potuto distogliere dalla meditazione e dal continuo affilare delle Sacre lame.

A proposito d coglioni, un personaggio affascinante, che vive in Svezia ha attirato la mia attenzione. La Svezia, prima paese agiato e socialista, dove grossi bietoloni pacifici passavano il tempo a pagare tasse assurde per mantenere un esercito di statali e sfaccendati ha preso una brutta china. Grazie a “risorse”, ovvero immigrati di colore scuro analfabeti e nullafacenti il peso delle tasse è diventato assurdo, e ,in compenso il numero degli stupri e degli attentati dinamitardi è cresciuto a dismisura, per qualche misterioso motivo.

Il nostro eroe di oggi è Magnus Söderlund, professore di marketing presso la Stockholm School of Economics.

Qual è la sua proposta per risolvere i problemi del pianeta?

Il cannibalismo, naturalmente.

Durante un illuminante dibattito televisivo, qui sotto troverete il link, il nostro eroe propone di risolvere i problemi del pianeta divorando i nostri simili, ma “solo dopo che sono morti“, ci tiene a farci sapere: ignoriamo le modalità esatte che ci permetteranno di avere a disposizione tante salme tutte insieme, ma possiamo immaginarle.

https://www.tv4.se/efter-fem/klipp/forskaren-unders%C3%B6ker-m%C3%B6jligheten-att-%C3%A4ta-m%C3%A4nniskok%C3%B6tt-finns-m%C3%A5nga-tabun-12496854

Ripensandoci bene, in tanta follia potrebbe esserci qualcosa di buono. In senso letterale.

Risultati immagini per a modest proposal

Ricordate la “modesta proposta ” del mio mentore, il gigantesco Jonathan Swift?

http://www.filosofico.net/Antologia_file/AntologiaS/SWIFT_%20UNA%20MODESTA%20PROPOSTA.htm

Ecco, forse dalle idee del povero pazzo potrebbe nascere una idea meravigliosa.

Pendo ai miei Fratelli lampionisti, che sognao il giorno quando una folla inferocita preleverà i politici e li eleverà al di sopra di tutti gli altri, grazie a forza di braccia e all’aiuto dei generosi sistemi di illuminazione.

Penso a noi Fratelli giardinieri, quando, armati di strumenti affilati provvederemo ad estirpare e Falciare tutte le Erbacce, le male Piante che infestano i nostri giardini.

Eppure ecco la mia Modesta Proposta. Ecco la soluzione definitiva per tanti dei nostri problemi, se non tutti.

Divorare le creature infestanti che tanto ci danno fastidio. Molti, come il sottoscritto potrebbero avere degli istintivi motivi di ripugnanza, ed essere preoccupati per motivi igienici.

Ma non preoccupatevi, la tecnologia culinaria ci arriva in soccorso. Le carni possono essere tranquillamente consumate se bollite per almeno dieci minuti (meglio di più) in pentola a pressione, la temperatura di 120 gradi ucciderà senz’altro ogni ospite indesiderato (quelli piccoli che non si vedono ad occhio nudo, intendo). la cottura al forno a 180 gradi permetterà senz’altro lo stesso risultato, e la frittura è una ottima alternativa. Stracotti e bolliti sono l’ideale per le carni dure, e un periodo abbastanza lungo di frollatura permette di addomesticare le carni più riottose. Se funziona con un cinghiale figurarsi con un sottosegretario, diamine.

Si potrebbe cominciare con i circa seicentomila migranti clandestini. ognuno di questi esseri inutili potrebbe dare minimo quaranta chili di ottima carne alla comunità. Ottanta grammi a persona, sono almeno 500 porzioni. La salute prima di tutto, non dobbiamo esagerare con le proteine. Dopo alcuni mesi il problema dei migranti sarebbe risolto, e credo definitivamente.

Risultati immagini per modern cannibalism

A quel punto la nostra attenzione, e il nostro famelico appetito, si rivolgerebbe verso Roma. I frigoriferi si riempirebbero fino a scoppiare. Presto pure i politici coglioni finirebbero: rimangono tanti candidati, tutte persone disposte sicuramente ad immolarsi alla causa ecologista che ormai ci pervade nell’animo, a quella che è diventata una disperata sete di sangue. Il fumo delle grigliate ogni domenica sancirebbe la “trasformazione” di tanti che ci hanno sicuramente rotto i coglioni:

I vegetariani, che sanno di poco, ma con la salsa barbecue… I picoretti, devastati dalla sparizione dei loro beneamati. Giudici, insegnanti, tutti gli esponenti della “intellighenzia”, ovvero quelli che volevano fare i “finocchi con il culo degli altri”. E tanti, tanti altri candidati alla riduzione delle emissioni di CO2.

E noi pochi, felici pochi sopravvissuti, ci goderemo le nostre città semi-deserte, senza traffico ed Erbacce. Ricorderemo felici il passato. La chiameremo “l’era dell’abbondanza“, quando ancora non avevamo capito come i nostri nemici fossero così rari e preziosi: e come, in fondo in fondo , siano tanto buoni.

In alto le lame ed i calici fratelli, e brindiamo!

Per me la coscia, grazie.

By Nuke di Liberticida e OraZero

P.S. ricordate, è satira, ok?

Ti potrebbe interessare anche...