Crea sito

SMS cancellato? Nessun problema! Von der Leyen viene assolta dalla stipula di irregolari appalti pubblici

L’ex ministro della difesa Ursula von der Leyen ha dovuto spiegare al comitato investigativo del Bundestag la cancellazione di un sms. Non un normale sms (a quanto pare dal caso di Hillary Clinton non ha imparato nulla), ma un collegamento rilevante su una grossa vicenda di consulenze ed appalti pubblici. Per salvarla la Commissione ha deciso che questa cancellazione non è assolutamente importante. Cosa vuoi che sia se ha cancellato importanti informazioni in merito alla stipula di contratti per un valore di milioni senza la regolare prassi che serve per gli appalti pubblici?
Del resto si sarà detta: “se lo fanno regolarmente in Italia perché non posso farlo anche io?”

Qua trovate importanti rapporti pubblicati da https://www.rnd.de/themen/ursula-von-der-leyen/ — https://www.faz.net/aktuell/politik/inland/gruene-erstatten-strafanzeige-in-berateraffaere-16547215.html, chi rischierà ora sono i dipendenti del ministero stesso che dovranno sostenere procedimenti disciplinari. In Italia in modo più elegante si chiama insabbiamento. 
In Germania entra il concetto che è possibile distruggere prove. Ora ne sono sicura, i tedeschi si stanno italianizzando nel settore penale!
Quindi la raccolta di prove – da parte della commissione d’inchiesta nel corso dell’indagine che sta conducendo il Bundestag – è stata contrastata e ha bloccato l’obiettivo di un chiarimento parlamentare sulla vicenda degli appalti.
Nella vicenda penale si apprende che la cancellazione è stato “un incidente”. Ma la vicenda era nata a Giugno 2019 dove si iniziava ad indagare su von der Leyen e contratti di consulenza assegnati illegalmente. Uno scandalo che da mesi montava e che con abile colpo è stato cancellato. Ora ho la conferma che i tedeschi attingono a piene mani alle consolidate prassi italiane. Una vera soddisfazione.

Da Bruxelles e dalla Commissione europea capitanata da Von der Leyen nessun commento perviene. Qualche kattifo giornalista tedesco afferma su questa vicenda che di proposito – su questo scandalo tedesco – Von der Leyen è stata traghettata dal Ministero della Difesa fino al lido di Bruxelles per portarla fuori dalla linea di tiro e per impedire ulteriori attività di indagine. Seguendo il metodo italo-salviniano (a quanto pare certi comportamenti fanno scuola) Von der Leyen non ha voluto spiegare le consulenze e gli appalti anche se le accuse erano molto pesanti.

Nel caso italiano c’era una lecita ombra di mojito, ma nel caso dei contratti tedeschi le accuse si estendevano fino al “nepotismo”. Che vuoi che sia? Alessia C. F. (ALKA)