Crea sito

Racconto Pazzo di Natale : Klaniacomiomachia

Dubium sapientiae initium. 
(Cartesio)

Come avevo anticipato sulla “chat che non esiste” ecco il mio raccontino di Natale. Speriamo che possiate apprezzare la “sottile” ironia che lo pervade. Ogni riferimento a fatti o persone reali è del tutto casuale e non intenzionale.

Klaniacomiomachia

Tanto tempo fa in un universo lontano lontano, dove la “terribbile” pandemia che uccide una persona ogni mille, o anche meno , non è mai arrivata, c’era una povera ragazza minorata. Il viso sfigurato dagli eccessi alcolici della madre durante la gravidanza e con una curiosa idea fissa, un deliro imposto dalla sua sindrome.

La ragazza un bel giorno , si presenta in mondo visione, con un sorriso diabolico sul viso e afferma di aver trovato un rimedio per evitare l’aumento di 0,1 gradi centigradi che potrebbe causare entro settecento o mille anni l’estinzione dell’umanità , un “terribbile” aumento del livello dei mari, financo un metro , che sconvolgerebbe l’ecosistema. Secondo L’OMS (Organizzazione Mentecatti Solidale) il responsabile di tale diabolico “effetto serra” sarebbe il gas emesso dalle scorregge umane.

La ragazza si gira e fa vedere un buco nei pantaloni, da cui emerge un insolito oggetto a forma di fischietto.

Ecco la sua idea, da questo momento è vietato scorreggiare, ogni cittadino dovrà portare in bella vista un fischietto infilato nello sfintere che avvertirà tutti i presenti della emissione di pericoloso gas serra, in modo da avvertire i presenti.

Enormi reazioni dei media e le battute si sprecano. però, dal primo giorno la ricerca “Anal Whistle” è quella più diffusa sulle ricerche Google.

I famosi fischietti, la cui costruzione è immediatamente iniziata da parte di aziende cinesi ed indiane sono da subito introvabili.

L’OMS cerca di placare gli animi dicendo che “l’uso del fischietto è raccomandato ma non indispensabile“- Già dopo una settimana, però presentarsi in luogo pubblico senza il fischietto infilato nel sedere è malvisto.

Nei supermercati i vecchietti, con tanto di trombetta anale bitonale adocchiano chi si presenta con “il sedere nudo” con disapprovazione, malgrado non ci sia nessun obbligo.

In questo paese immaginario il Presidente del Consiglio, un vanesio ignorante circondato da un codazzo di incompetenti e arraffoni, tal Ponte, rende presto obbligatorio l’uso del fischietto fuori e dentro casa. Ognuno potrà liberamente scegliere il diametro dello stesso, Sottile, Grosso, Molto Grosso e Grossissimo, in base alle preferenze individuali.

La ricerca dei fischietti anali, introvabili da settimane diventa parossistica, video su internet propongono metodi alternativi per costruirseli in casa, ed evitare le pesanti multe comminate ai trasgressori. La necessità di realizzare sedute apposite per evitare incidenti quando ci si accomoda in auto o in ristorante stimola la creatività. Cuscini realizzati in casa con gommapiuma o polistirolo sono la norma. quando si esce di casa ognuno ne porta uno sotto il braccio. Altrimenti sedersi senza la ciambella sarebbe scomodo e doloroso. oltre che antigenico, pare.

Il movimento “fischiettista” contagia tutto l’occidente, e persino il papa si presenta con la sua “appendice” bianca intonata con l’abito talare. Appendici , così adesso si chiamano.

Le leggi “antiserra”, si inaspriscono, i ristoratori devono limitare il più possibile cibi che possono in qualsiasi modo facilitare l’emissione di gas nocivo per l’ambiente.

Guide vengono vendute, vietati il commercio e la vendita di fagioli e cavoli, tra gli altri. Prende piede il movimento dei “petonegazionisti”, gente che afferma che la teoria del “gas serra” emesso con le flatulenze è una fesseria, e contesta persino il “terribbile” aumento di temperatura che ci ucciderà tutti. Forse tra qualche secolo.

Cresce la protesta dei baristi e dei ristoratori, che, con la necessità di proporre insipidi menu antiflatulenza e l’acquisto di nuove sedie imbottite e con foro centrale sono alla bancarotta. Inspiegabilmente gli avventori sono riluttanti a divertirsi come una volta.

Grandi manifestazioni, sedate con la forza dalla polizia divampano per tutto il paese. La grande fagiolata di Trastevere, migliaia di persone che hanno sfidato le autorità a sedere nudo rimarrà negli annali.

Il mondo accademico si divide , alcuni studi dimostrano che l’uso del fischietto anale è controproducente, e trattenerle, oltre che nocivo per la salute è inutile.

Ma ecco la svolta. una azienda austriaca, la Fizzer, famosa per i suoi prodotti purganti, brevetta un nuovo dispositivo, il Tappo Fisso Filtrante, che permette di eliminare i gas serra e di permettere l’evacuazione delle feci. Grande libertà per tutti e pantaloni finalmente chiusi.

Tapparsi diventerà obbligatorio e chi non esibirà il “Certificato di Tappazione” non potrà viaggiare o lavorare, nei casi estremi. Comunque sarà una scelta libera, almeno così dicono.

Il resto, beh bambini, lo state già vivendo. Sulla vostra pelle.

Buon Natale bastardi!

P. S. chiedo scusa all’autore del libro “scorreggiare meglio ” Nakaghata Dyokhan per avere modificato il titolo del libro ai fini narrativi.

Confido che potrà perdonarmi. colgo anche l’occasione per pubblicizzare il suo libro natalizio scritto a tre mani con l’ottimo GustavoLaMorte.

BY NUKE IL (QUASI) MISERICORDIOSO DI  LIBERTICIDA ORAZERO