Crea sito

Piccola Manovra Economica per Risollevare le Sorti del Paese

Allego in elenco una piccolissima serie di manovre politiche. Può vagamente ricordare un ritorno al 1970, qualche piccola ri-nazionalizzazione dei settori chiave, e poi solo modeste e misuratissime imposte su società e ricchi (così moderate da convincerli a investire in progetti a medio-lungo raggio).

  • nazionalizzare le ferrovie
  • nazionalizzare il settore idrico
  • nazionalizzare l’industria energetica
  • nazionalizzare le poste
  • investire con lunghi piani nelle infrastrutture nazionali e migliorare quelli strategici
  • dotare tutti gratuitamente di connessione a banda larga
  • abbassare seriamente le tasse universitarie
  • alzare il salario minimo
  • migliorare il Sevizio Sanitario Nazionale
  • aiutare chi vive in affitto
  • rafforzare i sindacati dei lavoratori
  • corretta tassazione alle multinazionali: quelle che non evadono, che trattano bene i dipendenti e che cercano di inquinare poco, devono ricevere una minima tassazione (veramente bassa) atta a promuovere e incoraggiare il loro sviluppo. Ma chi evade, paga poco i dipendenti e inquina l’ambiente deve pagare tasse salate
  • tassare maggiormente le transazioni finanziarie e ridurre il potere delle banche
  • espulsione dalla borsa delle imprese quotate che non mettono in campo reali ed efficaci piani atti a contenere/ridurre l’inquinamento
  • essere più critici nei confronti della NATO

E qua il capitolo più importante:

spostare parte del ministero del Tesoro e una parte della Banca d’Inghilterra nel nord (Scozia) e una parte a Birmingham (Inghilterra centrale)

OOH ????????? OOH

Ah ma davvero avete pensato che fosse veramente un programma per l’Italia?  Questo è il programma di Jeremy Corbyn. In UK i politici possono ancora proporre piani arditi, mica sono una Colonia. Qua nessun politico italiano osa fare programmi concreti, nemmeno sa più sognarli. Ecco cosa ha proposto Corbyn: e mica lo hanno accusato di essere un pazzo o un visionario. Qua il suo progetto integrale:https://www.bloomberg.com/news/articles/2019-12-06/what-corbyn-stands-for-and-why-he-spooks-markets-quicktake

Meanwhile

PRIMI DATI IN NOTTATA

Boris Johnson è in procinto di vincere la maggioranza parlamentare secondo un sondaggio ufficiale britannico (sondaggio condotto a livello nazionale per conto delle principali emittenti britanniche: Johnson potrebbe ottenere una maggioranza di 64 seggi https://www.businessinsider.com/general-election-exit-poll-result-boris-johnson-conservatives-majority-2019-12?IR=T). Numeri del genere non si vedevano dai tempi di Margaret Thatcher. La sterlina è salita del 2,7% rispetto al dollaro dopo l’annuncio del sondaggio.

DATI ORE 5.00

What happens next?

Se davvero Johnson otterrà la sua grande maggioranza, il governo si dovrà adeguare per portare rapidamente a termine la Brexit. Dopo il grande ingorgo nel Parlamento britannico può essere che finalmente si porti a termine la Brexit, qualcuno in UK vorrebbe farlo prima di Natale. Se davvero il risultato si concretizza vedo già Buckingham Palace in piena attività, con Regina molto solare. Presto i parlamentari torneranno a Westminster e inizieranno il processo di giuramento (prestano giuramento di fedeltà!!!!!!!!!!!!!!!!!!!) . Natale frizzante in UK, con risvolti inaspettati. Bisogna capire che sono britannici, hanno una Regina, e se dicono una cosa “prima o poi la fanno”, isolani a cui non frega nulla del conto da pagare, nei secoli hanno imparato a combattere. E lo scopri ora UE?

Dalla Redazione di OraZero e di Liberticida Alessia C. F.