Crea sito

Mondo Dei Pazzi: prepper, crisi (grossa crisi), sbarco russo in Siria e supplemento casini Ucraina.

Mi accingevo a consumare la classica merenda italiana, con la “stakan chaia”, ovvero la tipitca tazza di peltro con il bicchiere di vetro dentro.
Tè nero, forte e rigorosamente senza zucchero, accompagnato da alcune “suska” (i “barenka” erano finiti), nel mentre che consumavo la mia merenda ho fatto la solita scorribanda in internet, alla ricerca di Pazzi, ovunque si trovino.
A proposito, la tazza, sempre secondo le rigorose tradizioni italiane, è di quella con i missili, non con la stella rossa.
E di Pazzi con il botto ne ho trovati, credetemi.

Naviga che ti naviga capito nel classico sito dei Prepper, quei tipi stani, ma non troppo, visto i tempi che si stanno avvicinando, che passano il tempo a accumulare scorte di cibo , munizioni e semi per ricolonizzare il mondo dopo che il “gran casino” sarà passato.

Mai che costoro si rendano conto che è proprio il loro “meraviglioso popolo” la causa della maggior parte dei problemi che attanaglia questo sfortunato pianeta, inquinamento, finanza e guerre varie comprese.

Un bel suicidio collettivo no? Magari “aiutando” gli americani più riluttanti…

Pensano solo a portare a casa la pellaccia, e a ripopolare le Americhe dopo il passaggio della tempesta, questi impuniti.

Un bellissimo articolo, incastonato tra le pubblicità di manuali di sopravvivenza e super-offerte di maccheroni liofilizzati, mi ha colpito.

soldati russi hanno già invaso gli Usa

Una cazzata così immane che è francamente difficile da prendere in considerazione.
Persino Dave Hodges, uno che mangia pane e complotti tutti i giorni, ha dei dubbi in proprosito.
Arriviamo a bomba, un gruppo di questi pazzoidi, gente che si tiene vicino il mitra anche mentre fa la doccia vaga per le montagne del Usa nord occidentali.
Trova una zona militare recintata e sente cannoneggiare in lontananza.
Ovviamente che fanno?
Tagliano la rete e vanno dare una occhiata, non farsi i cazzi propri, specialmente quando si tratta del governo, è un imperativo categorico di ogni Prepper che si rispetti.

Sentono dei rumori e si acquattano tra i cespugli, e si vedono passare di fianco una colonna di blindati con le insegne russe,  condotte da soldati armati di kalasnikov.

Cosa si inventano i poveretti? L’esistenza di una “guerra segreta” , i russi avrebbero già invaso e loro sabotatori si aggirerebbero tra gli americani, pronti a far danno.

In realtà si trattava probabilmente di una esercitazione, sul mercato armi e blindati russi, anche abbastanza moderni, sono facili da trovare, evidentemente l’esercito Usa si sta preparando al confronto con la federazione russa.
La mia è solo una supposizione, intendiamoci, se volete date una occhiata all’articolo e poi fatemi sapere cosa ne pensate.
Sono Pazzi Questi Americani.

Nel resto del Mondo Dei Pazzi i problemi sono evidentemente economici, il pianeta intero si dibatte, ed il rischio di una recessione e crisi globale è sempre più evidente.
Non voglio dilungarmi su questo, ma il comportamento dei “giornalisti” italiani è sempre più paradossale.
Ci si concentra per esempio sulla “riduzione del numero dei disoccupati” e si parla di percentuali dello zero virgola, quando va bene e non si pensa al “numero degli occupati”, cioè in percentuale quanta parte della popolazione lavora sul totale.
le sorprese sono tante, in questo ambito, dato che i numeri sono in calo da anni, nel disinteresse generale, e la percentuale dei disoccupati assomiglia sempre di più a un numero senza senso.

Siria, contro ogni possibile previsione, la sorpresa è stata totale per tutti i paesi interessanti , nei dintorni di Damasco una base operativa russa è in corso di preparazione, già sono arrivati nuovissimi aeri da combattimento, dei SU-30 e migliaia di soldati sono in arrivo nei prossimi giorni.
Non solo supporto aereo, ma anche terrestre, interri convogli di navi carichi di blindati sono stati visti nei pressi del porto siriano di Tartus, gestito dalla marina militare russa.
Rimane lo sgomento dei turchi, intenti a instaurare una No-Fly zone nella Siria del Nord, per lasciare libero il campo ai loro aerei.
Per non parlare di sauditi e americani, intenti a posizionare le loro marionette in Siria.
Un delirio, visto che sarà difficile per i russi capire chi è alleato con chi, nel dubbio immagino che si limiteranno a far fuori tutti gli oppositori del governo di Assad….
Il governo russo, però si affretta a negare questa aiuto , o, meglio a negare che ci sia un “intervento diretto” in favore del governo di Assad.
Forse le navi arrivate nel porto di Tartus sono piene di supporto per alcuni “campeggiaori” che si stanno recando in quella zona.

Ah, oltre ad essere Pazzi, sono complicati, questi Russi…

Finalmente arriviamo alla terra Dei Pazzi per definizione, L’Ucraina.
Il ministro dell’interno (frocissimo e nazistissimo, giusto per ricordarlo ai tanti che i mi dicono che non ci sono più nazifroci nel governo ucraino) invece di dimettersi, come aveva promesso la scorsa settimana, entra in campo pesantemente contro il partito radicale di Oleg Lyasko (nazifrocissimo pure lui, e passato all’opposizione) e  contro il movimento “Pravy Sektor” controllato da Oleg Tyanibok.
Infinite accuse e scambi vicendevoli di essere “agenti di Putin”, e minacce di colpi di stato.
Già che c’era un professore di Leopoli denuncia il ministro dell’Interno Avakov: avrebbe diffuso dei comunicati in lingua russa…
Parliamo un attimo di questa cosa, malgrado il “rifiorire” della lingua ucraina, la lingua russa rimane la prima lingua parlata da almeno i due terzi degli ucraini, semmai si deve parlare dell “minoranza” che parla ucraino da supportare.
Invece no, in tutti i consessi non si fa altro che parlare della “unica lingua” e di instaurare il divieto assoluto di utilizzare il russo nei comunicati ufficiali.
Più o meno quello che è successo in alcuni dei paesi baltici, ma perlomeno l’estone e il lettone lo parlava la maggioranza della popolazione.
Vabbè, non sarebbero Pazzi, altrimenti.

Yatseniuk, il leggendario primo ministro ucraino, “l’annusapalle”, ha promulgato un provvedimento urgente per contrastare” l’invasione russa”, una completa ed immediata revisione e preparazione della Marina Dei Pazzi, ovvero della unica nave da guerra rimasta in dotazione alla marina, la fregata “Atamano Shaidachny”.
L’unica.
La nave era al largo della Somalia durante l’annessione della Crimea, e per quello è rimasta nelle mani dei Pazzi.
Non credo che una sola imbarcazione possa impensierire le altre 54 navi da guerra della marina russa, appartenenti alla flotta Del mar Nero, di stanza  Sebastopoli.

Vabbeh, Yastzy, basta il pensiero

Ti potrebbe interessare anche...