Crea sito

L’Amore al tempo del Corona virus: la logica picoretta, materialismo e idealismo nel 21° secolo. (Filosofia Pazza parte prima)

Oggi ragazzi le cose si faranno un filino più complesse di come vi ho abituato in passato, cercherò – come è mio solito – di semplificare il mio scritto e i miei stessi pensieri il più possibile: qualora non ci riuscissi, come temo sia inevitabile, la colpa non è della filosofia ma di chi scrive. Ho il pane ma non ho i denti.

Uno dei motivi per cui a scuola si tende a disprezzare le materie classiche, ovvero greco latino e filosofia, è legato ad un concetto semplice semplice: le “Five Ws” americane

Chiunque, nello scrivere qualcosa tipo un romanzo o un articolo deve seguire queste semplici linee guida, in modo da sintetizzare e rendere comprensibile lo scritto. Le cinque W simboleggiano:

  • Who? [«Chi?»]
  • What? [«Che cosa?»]
  • When? [«Quando?»]
  • Where? [«Dove?»]
  • Why? [«Perché?»]

Il sistema scolastico occidentale, soprattutto quello anglosassone, si sta trasformando in una macchina che intende spiegare agli alunni il Chi, il Che Cosa, il Quando , il Dove, ma si dimentica il Perché. Il perché è la questione più importante, quella che riassume tutte le altre e purtroppo è la più difficile da scrivere.

Non fornendo al giovane la concezione del “perché” si elimina lo spirito critico , il concetto stesso di Principium rationis sufficientis fiendi il famigerato “principio di ragion sufficiente”. Spiegato tanto bene da Schopenhauer, il vecchio scorreggione (come amo definirlo) ne il suo “Ueber die vierfache Wurzel des Satzes vom zureichenden Grunde”. Letteralmente il principio si può riassumere in “non accade niente senza una ragione“. Semplice ed essenziale. Vi faccio un esempio.

Queste erano le priorità, fino a pochissimo tempo fa di molti degli esponenti del governo.

Ragazzi, governare non è scienza missilistica, o perlomeno non dovrebbe esserlo. Un governante non deve prima di tutto “governare”, ma seguire gli umori e i desideri del suo elettorato, e fare in modo di compiacerli assecondandoli. Niente di complicato, semplice buon senso. Da nessuna parte c’è scritto che i governanti italiani devono salvare il pianeta, ridurre le emissioni di cO2 , accogliere i migranti e idolatrare un 2% scarso di froci militanti. Le emissioni di anidride carbonica e i migranti pare che non votino. Tra le altre cose i froci militanti se votano lo fanno comunque per il partito sbagliato.

I comunisti del passato – i sovietici sapevano benissimo questo – assecondavano il legittimo desiderio di fare il meno possibile della massa ignorante e plebea. I gulag e la repressione toccavano alla minoranza rompicoglioni, quella che adesso i discendenti dei sovietici idolatrano. I sovietici conciliavano il loro credo con una filosofia inventata ad Hoc, il Materialismo Dialettico. Una stramba filosofia secondo cui ogni idea o concetto racchiude al suo intento il suo opposto. La giusta soluzione era quella di discutere fino alla morte questa idea fino a giungere ad un compromesso in accordo alla ideologia.

Una teoria su cui si discute da tempo, dato che apparentemente essa va incontro al principio di non contraddizione aristotelico: “una cosa non può essere vera e non vera nello stesso tempo”

Facciamo il solito esempio: se è vero che ogni essere umano nasce maschio o femmina allora appare chiaro che, malgrado la convinzione personale e le operazioni mutilanti, il sesso non cambia. Non è possibile cambiare sesso desiderandolo, così come non è possibile cambiare la propria professione, l’età anagrafica o il peso corporeo. Un ciccione sessantenne maschio non diventerà mai una donna ventenne di quaranta chili.

Eppure la logica fallace dei picoretti decide proprio questo: tu sei donna se te lo senti dentro. Perché allora non desiderare di essere un cardiochirurgo, ventenne e dei peso ridotto? O una ballerina cinese? Oppure un coniglio? Non è la stessa, identica cosa?

Cosa c’entra, direte voi, tutto questo con il Corona virus?

C’entra e tantissimo: i picoretti passano il tempo a pensare a queste cazzate, accecati dalle loro stesse allucinazioni. Una legittima misura di quarantena, pur blanda, sarebbe stata la scusa buona per dire “io ho fatto tutto il possibile, ma il virus è passato lo stesso attraverso le strette maglie dei controlli“. Controlli che, per inteso, avrebbero interessato una minima percentuale di italiani votanti e una maggioranza di stranieri che non votano.

Persone di cui i politici potevano e dovevano fregarsene: invece NO, i Pazzi sono stati contagiati dalle fantasie di uguaglianza, inclusione e #apriamoiconfinidistocazzo

Bella mossa, complimenti!

Torniamo alla Filosofia, ovvero “l’amore per la Sapienza” (un caro amico che non c’è più tanto amava questa definizione. Dove sei tu adesso, Martino? Sempre nei nostri cuori!). Orde di filosofi si scannano da secoli su due fronti opposti. —>>> Quello del Materialismo, una filosofia che identificando ogni singolo aspetto del reale con la materia esclude del tutto l’esistenza di ogni espressione superiore di carattere spirituale. Poi c’è l’Idealismo, la corrente che ritiene l’esistenza del pensiero e della consapevolezza di sé superiore alla realtà materiale. —>>> Uno scontro titanico tra due concezioni dell’universo, affatto simile agli scontri tra i seguaci dei alcuni amici immaginari che chiamiamo “guerre di religione”.

Qual è la realtà direte voi, beh non ci è dato di saperlo, come immaginò Kant non ci è data sapere la differenza tra noumeno e fenomeno. Dei poveri esseri come noi, piccoli esseri umani dotati di ragione (e pertanto non elettori del PD) possono solo capire una cosa, che esiste il “noumeno“, ovvero la realtà materiale, ma ognuno di noi è racchiuso entro un “fenomeno“, ovvero l’insieme dei suoi pensieri.

Tanti piccoli solipsisti racchiusi nella propria prigione cerebrale, tanti piccoli io che cercano di comunicare con gli altri, e se trova degli animi compatibili, forma un “noi“.

E ora torniamo ai nostri cari amici, i politicamente corretti ovvero i picoretti, creature infime prigioniere della loro stessa ottusità.

Il corona virus è pericoloso? Sì, ma non esagerate! Si diffonde facilmente, ha una lungo periodo di incubazione, persone anziane, malate o gravemente debilitate possono morire. Per cui una certa precauzione e alcune misure di profilassi ed igiene pubblica potrebbero servire, e sarebbero sicuramente servite in passato.

Ma Ritorniamo alle 5 W e riepiloghiamo cosa è successo negli scorsi giorni

  • Who? [«Chi?»] Alcuni anziani
  • What? [«Che cosa?»] sono morti
  • When? [«Quando?»] negli scorsi giorni
  • Where? [«Dove?»] in Italia (e altri ne moriranno)
  • Why? [«Perché?»] I politici al governo sono degli imbecilli (imbecilli che non sono stati neanche capaci di coprirsi il culo, per via della loro stessa ideologia e della pigrizia)
  • Tutto chiaro adesso?

Nella prossima parte parleremo di ecologia e di economia dell’ecologia, ovvero scoprirete che non solo non esistono Pasti Gratis, ma che il contro lo pagate voi anche per gli altri.

Possiate trovare anche Voi i vostri perché, Cari Fratelli Giardinieri. Ricordate che il perché è la lama più affilata di ogni giardiniere, quella che può tagliarvi, se non state attenti. La verità NON vi renderà liberi (quella è una cazzata picoretta) ma vi aprirà gli occhi e quello che vedrete potrà non piacervi.

By Nuke il “Giardiniere” di Liberticida e OraZero

Un sentito Grazie a chi ha riconosciuto la citazione di Marquez. Si ringraziano per essere esistiti ma non in ordine di importanza: Kant, Platone, Shakespeare, Sant’Agostino, i fratelli Marx, il vecchio scorreggione e tanti altri che non ho voglia di ricordarmi a quest’ora. Onore anche a Zingaretti e Santori: piccole minuscole creature che ricordano a noi che non solo i giganti meritano di vivere, ma pure i parassiti delle zanzare. Ma solo fino a quando i parassiti non cominciano a rompere i coglioni.