Crea sito

Discussioni Pazze: sulla filosofia Gender, femminicidio, veganesimo, Dio e altre astruserie – Parte Prima

E’ da qualche tempo che sto rimuginando su questa cosa, davvero, tutto appare chiaro, se ci ragioni sopra, ma inspiegabilmente a molti il cervello rimane come obnubilato dalla propaganda dei media e del partito , mi riferisco ai pochi sopravvissuti del PD e delle micromolecole di estrema sinistra in rapido dissolvimento.

Proviamo a buttarla giù in modo comprensibile anche per loro, perlomeno per quelli in grado di ragionare, ai Pazzi dei centri sociali, ormai, basta dargli abbastanza birra e canne in modo da farli stare buoni.

Iniziamo con qualche notizia:

Voglio diventare più giovane.

Emile Ratelband, divulgatore, politico , scrittore e allenatore motivazionale olandese, un interessante personaggio, a ben vedere, ha chiesto all’anagrafe di poter modificare la sua età anagrafica, come sessantanovenne non si sentiva bene con se stesso e ha chiesto di poter diventare ufficialmente quarantanovenne (1). La ragione “ufficiale”, divulgata dai media è che  nei siti di incontri non viene considerato e che che proponendosi ai colloqui di lavoro avrebbe problemi. Attenzione, parliamo di una persona intelligente, benestante, simpatica e abbastanza famosa, che certo non ha bisogno di cambiare la data di nascita nel suo passaporto per trovare lavoro o donne. E i suoi parecchi figli e i matrimoni che ha alle spalle lo dimostrano. Le Puttanazze dei media si dimenticano stranamente di riportare la statura del personaggio.

In realtà ha detto ai giornalisti :” se posso cambiare il mio nome o persino il sesso, perchè non posso cambiare la mia età anagrafica?

E adesso state zitte.

Barry O’ Sullivan, politico australiano fa discutere. Durante un dibattito nella camera dei deputati, dove si discuteva dell’aborto, veniva accusato dalle attiviste abortiste di “non poterne parlare in quanto uomo“. Subito il buon Barry dichiara di “sentirsi donna” e, come tale di essere “legittimato” da questo (2). Grande scandalo tra i membri transessuali del parlamento australiano, diventati “donne” pur essendo dotati di uccello. Ho fatto il nome di “Vladimiro” Luxuria? No, sono stato attento a non farlo.

Non ti voglio in quanto troppo bianco.

In molte aziende del mondo anglosassone e soprattutto nel mondo accademico i bianchi maschi eterosessuali ornai non solo si sentono discriminati, ma cominciano ad esserlo in modo palese (3).

In effetti alcuni hanno cominciato a denunciare le aziende (4), come Google che palesemente per statuto aziendale assumono solamente negri, indiani donne e froci ai posti dirigenziali, discriminando ingiustamente i membri più capaci e produttivi della società.

Ora avrete capito che c’è qualcosa che non mi torna nel mondo “buonista”, qualcosa di sostanziale, la filosofia stessa è sbagliata:

Ora, gente che pensa che il sesso sia una sensazione, da poter cambiare la mattina come un vestito, a prescindere dal fatto che si sia nati o meno senza uccello, predica l’inesistenza delle razze e dei generi e palesemente discrimina i maschi bianchi eterosessuali. Ovvero quando si tratta di sesso e di razze ci vede benissimo.

Al punto che in diversi paesi, tra sui l’Inghilterra ormai si può cambiare sesso con una auto certificazione, ovvero dichiari di “sentirti donna” e improvvisamente un maschio cinquantenne con la barba si trasforma e diventa “donna” a tutti gli effetti. Con tanto di obbligo di utilizzare i bagni delle donne, il poter partecipare a competizioni sportive come atleta femmina e financo essere rinchiuso nei carceri femminili.

Questa non è modernità, è palesemente un rifiuto della realtà, una sorta di allucinazione collettiva.

Ormai il vostro Nuke si è stufato e vuole partecipare allo stesso gioco.

Da ora in poi dichiaro di sentirmi donna, e di chiamarmi Giuditta Philomene, e questo deve valere a tutti gli effetti, compreso il fatto di andare in pensione prima e di avere un trattamento favorevole in caso di divorzio.

Non solo, dato che comunque mi piacciono le donne dichiaro di essere lesbica, ed, in quanto tale, di voler travestirmi da uomo.

Sposato, con figli sono un sogno, il degno coronamento di ogni coppia lesbica, e pure mia moglie è d’accordo. Moglie 2, dato che, penso di essere Moglie 1 , a questo punto. Non so come spiegare la cosa ai mie figli, credo che gli dirò di averli adottati, o di essere la madre di uno dei due. Cacchio.

Un degno esponente al cubo della decantata minoranza LGBT.

Ma non è finita, dichiaro da questo momento in poi di essere di colore, proveniente da una antica stirpe di principi senegalesi, ed in quanto tale migrante.

Ma non solo, dichiaro di essere un trentenne , con un fisico asciutto e una folta capigliatura afro, un figo/a della madonna, appunto.

Dato che posso plasmare l’universo a mio piacimento da questo momento dichiaro di essere un cardiochirurgo, con anni di esperienza, aspetto trepidante di cominciare ad operare da domani.

Vi scrivo con qualche problema, in quanto ho gettato via gli occhiali, (una figa come me non ne ha bisogno) anche i pantaloni attillati in vigogna del 54 non vogliono saperne proprio di entrare. Speriamo che il camice mi stia bene.

Assurdo, vero?

Eppure è la stessa cosa che i tanto celebrati teorici della teoria “gender” affermano. Con un semplice sforzo di volontà tu puoi cambiare sesso, contro la ragione, in buonsenso e la realtà.

Una palese mistificazione, se sei nato maschio tale rimani, pure se ti operi, al massimo ti trasformi in un mutilato senza palle. Letteralmente.

E chiamare questa povera creatura “transessuale” la fa sembrare una cosa carina.

Vi aspetto trepidante nei commenti.

La vostra Giuditta Philomene Nuke di www.liberticida.altervista.org per gli amici di www.orazero.org

E Dio? le Femministe? Beh , aspettate le prossime puntate, cavalli golosi.

Credit to Terry Gilliam, che , interpellato dai Buonisti affermò di essere una “donna lesbica e di colore” (5)  mi ha dato l’idea di questo post.

Link Fucsia, oggi.

(1) https://tg24.sky.it/mondo/2018/11/08/olanda-pensionato-anagrafe-cambiare-l-eta.html

(2) https://www.uccronline.it/2018/11/19/politico-prolife-si-dichiara-donna-per-contrastare-laborto-era-stufo-delle-critiche-femministe/

(3) https://www.theguardian.com/society/2018/oct/16/academics-are-being-harassed-over-their-research-into-transgender-issues

(4) https://www.thetimes.co.uk/article/straight-white-men-hit-back-at-the-new-racism-vc9hp6vnj?utm_medium=Social&utm_source=Facebook&fbclid=IwAR1KhOTns6c–aeREotS-ysRgFxj-YISh1F9QOguQM3w5oYluqHCVQoy_Eg#Echobox=1542443965

(5) http://www.dagospia.com/rubrica-2/media_e_tv/ldquo-non-sono-piu-39-uomo-bianco-sono-donna-lesbica-178017.htm

Ti potrebbe interessare anche...